Outcazzari

Independent Games Festival e Game Developers Choice Awards, commentati live (ma letti in differita)

Independent Games Festival e Game Developers Choice Awards, commentati live (ma letti in differita)

Amici ma soprattutto amiche! Anche quest’anno, come da tradizione, il mercoledì sera della GDC è dedicato alle premiazioni dell’Independent Games Festival e dei Game Developers Choice Awards. E al panino di Super Duper Burgers, ché quest’anno non mi è venuto il jet lag ma, in compenso, ho una fame cieca.

Disclaimer: purtroppo, quest’anno non c’erano i filmatini scemi di Hey Ash Whatcha Playin’, quindi niente comic relief neanche in questo listone. Sigh!

2019 INDEPENDENT GAMES FESTIVAL

Si comincia con i premi ai giochi indipendenti e super indipendenti, il che vuol dire una cosa sola: BACKLOG! Scherzi a parte (?), Meg Jayanth (80 Days, Horizon: Zero Dawn) ha aperto gli IGF award con un bel discorso sull’integrazione e il progresso che sono ancora necessari in questo settori. E via coi premi!

BEST STUDENT GAME

It's Paper Guy! (Paper Team)
Grace Bruxner Presents: The Haunted Island, a Frog Detective Game (Grace Bruxner)
After HOURS (Bahiyya Khan, Claire Meekel, Tim Flusk, Abi Meekel)
En Garde! (En Garde! Team)
levedad (solimporta)
Sole (Gossamer Games)
Vincitore: After HOURS

Un gioco che dal trailer sembra una roba pesa sulla vita degli studenti, l’era di internet, non c’ho capito un ghezzo. Ma Maderna l’aveva preso nelle predizioni, quindi bene così! I ragazzi sudafricani che hanno ritirato il premio erano emozionatissimi, super cicci, quanta bellezza. E un sacco di “fuck”.

NUOVO AWARD

Circle0 (yesyes)
eCheese Zone (Seemingly Pointless)
Noita (Nolla Games)
Mirror Drop (Ian Lilley)
Black Room (Cassie McQuater)
Paratopic (Arbitrary Metric)
Do Not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios)
Nth Dimension[al] Hiking (Zachariah Chandler)
Vincitore: Black Room

Cassie McQuater ha ritirato il premio senza avere un discorso di ringraziamento, quindi ha ringraziato la nonna per aver giocato a Zelda (?). Nonna prog! :D

EXCELLENCE IN AUDIO

ETHEREAL (Nonsense Arts - Nicolás Recabarren and Tomás Batista)
Hypnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
Moss (Polyarc)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
Alto's Odyssey (Team Alto)
Paratopic (Arbitrary Metric)
Vincitore: Paratopic

Sembra una mod scassata di Half-Life! Comunque, come sempre, arrivi a questo punto della serata, in cui hai già visto le uniche due cose che conosci, e capisci che il backlog non è mai abbastanza profondo.

EXCELLENCE IN NARRATIVE

Wandersong (Greg Lobanov & A Shell in the Pit)
Genital Jousting (Free Lives)
Unavowed (Wadjet Eye Games)
Seers Isle (Nova-box)
Watch Me Jump (Jeremy Gable)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
Vincitore: Return of the Obra Dinn

Jenital Jousting in Excellence in narrative mi farà sempre ridere, poco da fare. Cooomunque, da queste parti, grandi fan di Lucas Pope. Un Pope super cicci che ha ringraziato sua moglie per permettergli di avere una carriera e due figli meravigliosi, che cicci.

EXCELLENCE IN DESIGN

What the Golf? (Triband)
Do Not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios)
Noita (Nolla Games)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
Dicey Dungeons (Terry Cavanagh, Chipzel, and Marlowe Dobbe)
Opus Magnum (Zachtronics)
Vincitore: Opus Magnum

Il premio Calcaterra esiste davvero e oggi ha un volto: i ragazzi di Opus Magnum.

EXCELLENCE IN VISUAL ART

Forgotton Anne (ThroughLine Games)
Alto's Odyssey (Team Alto)
Hypnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
Just Shapes & Beats (Berzerk Studio)
Mirror Drop (Ian Lilley)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
Vincitore: Mirror Drop

Che trip allucinante sembra essere, ‘sta roba! E in effetti, un premio per l’eccellenza visiva meritato, dai.

SEUMAS MCNALLY GRAND PRIZE

Minit (Kitty Calis, Jan Willem Nijman, Jukio Kallio & Dominik Johann)
Opus Magnum (Zachtronics)
Noita (Nolla Games)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope)
Hypnospace Outlaw (Jay Tholen, Mike Lasch, Xalavier Nelson Jr., Corey Cochran)
Do Not Feed the Monkeys (Fictiorama Studios)
Vincitore: Return of the Obra Dinn

Lucas Pope: 21 anni fa, la prima GDC; 11 anni fa, la prima submission agli IGF Awards; 5 anni fa, la vittoria con Papers, Please: “allora dissi che era il picco della mia carriera… beh, è ancora vero, ma è stata una discesa ripida molto bella!”. Che classe.

Game Developers Choice Awards

Tim Schafer è ancora una volta al timone dei GDC Awards ed esordisce con “fuck white supremacists” e un bel monologo in cui, al solito, si è mangiato un po’ tutti, dagli Oscar ad Activision. E che gli vuoi dire?

BEST DEBUT

Polyarc (Moss)
Mountains (Florence)
Nomada Studio (Gris)
Villa Gorilla (Yoku's Island Express)
Sabotage (The Messenger)
Vincitore: Mountains

In effetti, su quale metro basi il “miglior primo gioco”? Non lo so, ma condivido l’assegnazione.

BEST VR/AR GAME

Budget Cuts (Neat Corporation)
Beat Saber (Beat Games)
Tetris Effect (Monstars and Resonair / Enhance)
Moss (Polyarc)
Astro Bot Rescue Mission (SIE Japan Studio / Sony Interactive Entertainment)
Vincitore: Beat Saber

Schafer l’ha introdotto dicendo “Per il terzo e ultimo anno, ecco il premio per miglior gioco VR”, e tutti giù a ridere. Comunque, Beat Saber ha raccolto l’entusiasmo di praticamente tutto il pubblico qui alla South Hall, quindi bene così, immagino.

BEST MOBILE GAME

Alto's Odyssey (Snowman)
Florence (Mountains / Annapurna Interactive)
Reigns: Game of Thrones (Nerial / Devolver Digital)
Holedown (Grapefrukt Games)
Donut County (Ben Esposito / Annapurna Interactive)
Vincitore: Florence

Cinque nomi di pregio, tra cui la spunta Florence. E che gli vuoi dire? Niente, a parte che sono riuscito a trovare della roba da mettere in backlog anche per il telefono. Sigh.

BEST NARRATIVE

Florence (Mountains / Annapurna Interactive)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope / 3909)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
Vincitore: Return of the Obra Dinn

Whoa! Parlando di nomi di pregio, anche Lucas Pope è un po’ sorpreso di aver vinto in mezzo a questi candidati, ma evidentemente è giusto così. Mi piacerebbe avere un commento ficcante ma, ehi, è L’UNICO di questi cinque a cui non ho giocato.

BEST AUDIO

Celeste (Matt Makes Games)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
Tetris Effect (Monstars and Resonair / Enhance)
Vincitore: Celeste

Ma, ma, Mizuguchi, ma! Vabbé, dai, ha vinto Celeste, ha festeggiato tutto il team, l’ennesima cosa bella della GDC. <3

BEST TECHNOLOGY

Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
Assassin's Creed Odyssey (Ubisoft Quebec / Ubisoft)
Forza Horizon 4 (Playground Games and Turn 10 Studios / Microsoft Studios)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
Vincitore: Red Dead Redemption 2

Ecco a cosa servivano, tutte quelle ore di straordinario!

BEST VISUAL ART

Gris (Nomada Studio / Devolver Digital)
Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope / 3909)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
Vincitore: Gris

Altro outsider, forse quello più clamoroso fino a ora, ma del resto, se c’è un aspetto di GRIS che non si può proprio criticare, è quello visivo. Bravi!

BEST DESIGN

Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
Celeste (Matt Makes Games)
Into the Breach (Subset Games)
Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Vincitore: Into the Breach

Per la gioia di Colaneri, Bortolotti e tutti gli impallinati di giochi di strategia, Into the Breach sbaraglia produzioni colossali, a dimostrazione che non importa quanto sei piccolo se sai dove piazzare la leva buona per ribaltarli tutti.

INNOVATION AWARD

Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
Florence (Mountains / Annapurna Interactive)
Nintendo Labo (Nintendo EPD / Nintendo)
Tetris Effect (Monstars and Resonair / Enhance)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope / 3909)
Vincitore: Nintendo Labo

“L’innovazione è rappresentata da quelle cose che prima non sapevi di volere e che adesso vuoi sempre, come un controller di cartone o i maroni dei cavalli che si restringono sulla neve”. Evidentemente Schafer aveva ragione, visto che ha vinto Nintendo Labo.

AUDIENCE AWARD
Vincitore: Beat Saber

Che pubblico colto e atletico, che abbiamo in sala! Il terzetto del team di sviluppo è tornato sul palco e si è vicendevolmente ringraziato, nel segno dell’amore e delle spade laser… che poi sono più o meno la stessa cosa.

GAME OF THE YEAR

Red Dead Redemption 2 (Rockstar Games)
Return of the Obra Dinn (Lucas Pope / 3909)
Marvel's Spider-Man (Insomniac Games / Sony Interactive Entertainment)
Celeste (Matt Makes Games)
God of War (Sony Santa Monica / Sony Interactive Entertainment)
Vincitore: God of War

“Ma aspé, God of War non ha ancora vinto niente... ” ed eccolo là. Beh, oh, giusto, del resto, BOI.

Border - Creature di confine ti fa sentire odori, umori e sapori

Border - Creature di confine ti fa sentire odori, umori e sapori

Outcast Weekly #40 è disponibile!

Outcast Weekly #40 è disponibile!