Il testamento di Free Radical Design

Haze è stato l'ultimo atto ufficiale della carriera di Free Radical Design, studio nato nel 1999 da ex dipendenti di Rare, alcuni dei quali hanno collaborato attivamente alla realizzazione di GoldenEye 007, uno sparatutto in soggettiva dall'innegabile importanza storica. Prima di chiudere i battenti e diventare una costola di Crytek, gli inglesi stavano realizzando diversi progetti, fra cui Star Wars: Battlefront III. Mesi di lavoro sono finiti in discarica e non parlo di righe di codice prive di forma, ma di qualcosa di molto concreto, come testimonia il contributo filmato. Il video, della durata di quasi un'ora, mostra diverse sequenze di gameplay, tratte da una versione preliminare del gioco: si notano numerosi difetti di natura tecnica, tipici di un titolo ben lontano dalla sua forma definitiva.

Queste scene sono una sorta di lascito ai posteri, le ultime volontà ludiche di uno sviluppatore uscito dalle scene dopo il tonfo di Haze, un fiaschio senza appello. Allo stesso modo in cui Free Radical Design è scomparsa nel disinteresse generale, dubito che qualcuno sentirà la mancanza di Star Wars: Battlefront III, ultimo capitolo di una saga meno che mediocre. http://www.youtube.com/watch?v=VJfc4bAiByM

Fonte: Past to Present

La serie JoJo ha un nuovo picchiaduro

La disfatta di Gungnir