Outcazzari

Il seguito di Final Fantasy VII s'è suicidato

Rieccoci a parlare di seguiti amatoriali cancellati, stavolta NON dal produttore cattivo e sfruttatore (rima baciata) bensì dagli stessi sviluppatori - che semplicemente si sono rotti di sbattersi aggratis. Questa è la storia del piccolo team giapponese Rodensoft, impegnato su Final Fantasy VII: Time Guardian fino a questi ultimi giorni. Negli intenti dei suoi creatori, doveva trattarsi di un sequel ipermegasuper ambizoso, a partire da tutta una serie di novità che riguardano il sistema di gioco. Restando ancorati alla grafica originale, perché sappiamo come i quadratoni e il formato 4:3 siano sinonimo di capolavoro.

Ma perché star qui a elencarvi le dinamiche open world, la nuova gestione degli NPC, i minigame e/o contenuti extra? C'è un video che testimonia l'enorme lavoro già svolto. Dov'è, non ve lo dico nemmeno.

http://youtu.be/l1Y3snhd_bg

Sarebbe stato bellissimo vederlo uscire (per PSone!) nei 9 CD previsti inizialmente, invece non se ne farà nulla perché, come già detto, il team di sviluppo non ha tempo/voglia/risorse per arrivare alla fine.

Pazienza, c'è sempre l'endless runner di Final Fantasy VII!

OK, OK, torno nel mio tombino.

Old! #102 – Marzo 1975

Old! #102 – Marzo 1975

Librodrome #65 - Silent Hill. Il Motore del terrore - Per cacarsi in mano più consapevolmente

Librodrome #65 - Silent Hill. Il Motore del terrore - Per cacarsi in mano più consapevolmente