[UP!] I DRM di Ubisoft fanno ancora discutere

L'allarme rosso, o meglio arancione, di oggi riguarda una possibile falla nella sicurezza del vostro PC causata dal sistema Uplay targato Ubisoft. A quanto pare, funzionerebbe come un rootkit aprendo una backdoor nel sistema da cui (ipoteticamente) si potrebbe avere accesso esterno. Il tutto, naturalmente, se siete collegati alla rete e avete un browser Internet aperto, ipotesi non proprio remota. Tanto per non soccombere agli allarmismi, ma per dimostrare che è tutto vero, RPS ha fatto dei test con vari exploit pensati per sfruttare gli ingressi non autorizzati nel PC altrui. Semplicemente installando Uplay, è stato possibile avviare processi non autorizzati tramite browser.

Dato che più di venti titoli Ubisoft usano questo sistema DRM, si attendono commenti dalla casa francese se non vere e proprie patch che risolvano il problema.

AGGIORNAMENTO

Ubisoft fa sapere che Uplay è stato aggiornato, sul lato plugin, per eliminare il problema. Una nuova patch "obbligatoria" di chi ha già titoli Uplay sul suo computer interessa questo malfunzionamento, mentre la versione scaricabile dal sito ufficiale include le medesime correzioni. La patch va installata senza alcun browser Internet attivo.

 

God of War verso un'altra raccolta?

Cosa manca nella lineup di Square Enix?