Harada nunvereggae più

Il papà di Tekken ha perso la pazienza a causa dei fan petulanti, quelli che si lamentano in continuazione a prescindere da cosa faccia o meno una software house. Stufo di incassare, Katsuhiro è passato al contrattacco, sfogandosi con un lungo messaggio sul suo account Twitter. “Penso che prima di criticare e protestare dobbiate fare un passo indietro e analizzare ogni elemento con obiettività. E ragionare da persone adulte”. La frattura con la frangia più estremista è nata in seno al doppiaggio: i fan si chiedono perché le voci cambino ciclicamente, ma ciò non corrisponde alla realtà. Namco Bandai continua ad usare sempre le stesse registrazioni, non si capisce quindi il coro di disapprovazione proveniente dal loggione.

L'atteggiamento di Harada nei confronti delle critiche costruttive non cambierà di certo: “Continuerò ad ascoltare le richieste del pubblico. Tuttavia, non sopporto più chi parla a vanvera, senza avere uno straccio di argomentazione o conoscenza dell'argomento”.

L'Opinionista # 16 - Nintendo: c'hai fatto cascà le... speranze

La saga di Resistance è al capolinea?