Halo Wars sarebbe dovuto essere diverso

Tony Goodman, fondatore di Ensemble Studios, in una lunga e interessante intervista a GamesIndustry ha raccontato, tra le altre cose, di come Halo Wars fosse stato originariamente pensato per introdurre il genere degli RTS nello spazio su console. E a quanto pare ci stava anche riuscendo con ottimi risultati, prima che Microsoft irrompesse con la sua “avversione al rischio” e decidesse di “attaccarci sopra Halo”. Lo sviluppo però era già avanzato e Goodman non ha apprezzato particolarmente l'idea di dover rimettere mano ad un anno di lavoro per motivi di marketing, vista la complessità del lavoro. Per di più Bungie non ha mai visto di buon occhio il progetto di Halo Wars, visto che consideravano i ragazzi di Ensemble come degli usurpatori che avevano causato uno “sputtanamento del franchise” di Halo. Goodman ha infine dichiarato che, comunque, Halo Wars si è rivelato essere un prodotto fantastico e molto sottovalutato, e io mi sento di dargli anche ragione, ché di pesci in faccia se ne è presi già fin troppi.

Steam Big Picture in open beta

Dishonored si tinge d'oro