Facebook compra Oculus inventando il voyeurismo 3D

Presto, milioni di sessantenni potranno spiare le foto delle ragazzine anche in forma stereoscopica grazie all'ultima mossa strategica firmata Marc Zuckerberg. Sfilando dal portafogli 400 milioni di Dollari e aggiundendo altri 1,6 miliardi in titoli, Facebook ha acquistato Oculus VR e quindi tutta la tecnologia legata al visore Oculus Rift. Per chi aveva 4 in matematica come il sottoscritto, sono la bellezza di 2 miliardi di Dollari per un aggeggio che ancora deve uscire sul mercato.

Ma cosa se ne fa il re dei guardoni genio dell'informatica Zuckerberg di Oculus? Ufficialmente, vuole espandere l'uso della realtà virtuale oltre i videogame, portandola nelle case della gente e trasformandola in una nuova piattaforma social. Che vuol dire tutto e niente, anche perché l'annuncio è il classico blurb ripieno di ottimismo e frasi fatte.

Ma c'è un lieto fine! Saputa la notizia, Markus "Notch" Persson ha cancellato la versione di Minecraft ottimizzata per Oculus Rift, causa manifesta intolleranza verso Facebook. Dovrebbero essercene di più come lui, ma questo già lo sapevamo.

Achtung! La limited di Wolfenstein non ha il gioco

eXistenZ #23 – Need for Speed: le auto con lo schifo intorno

eXistenZ #23 – Need for Speed: le auto con lo schifo intorno