Xbox One è già primo nella top ten della sfiga

La giostra dell'Internet legato ai giochini elettronici prevede che si odia a morte qualcosa, si perdono mesi per denigrarla inutilmente via forum e social network per poi spenderci soldi sopra, magari al "day one". Lo abbiamo visto con il primo Nintendo DS, successo stratosferico odiato a morte dalla massa di ultranerd incazzati per il semplice fatto di - ZOMG - usare un touch screen e avere il gioco dei cani.

Lo abbiamo rivisto con Wii, altro successo mondiale, odiato a morte perché aveva un telecomando e i giochini spastici per famiglie - coi giocatori finti nelle pubblicità. Per l'hardcore gamer quarantenne, obeso e coi capelli grigi, vedere una gnocca che si diverte con Wii Sports è come dirgli "suicidati".

Era successo perfino con PlayStation 2 e PlayStation 3, seppure in misura minore, per le scalettature e per la mancanza di giochi. Anche qui, trovatemi uno che non le ha entrambe - uno ci sarà, ma milioni di altre persone lo mettono in minoranza.

Xbox One, nel suo piccolo ma anche enorme, sembra voler superare gli illustri predecessori catalizzando gli insulti di milioni di persone a pochi giorni dalle presentazioni. DRM? Buuu! Connessione Internet sempre attiva? Non sia mai! Benché ovviamente nessuna delle due sia confermata e ufficiale in questo momento. Ma non importa, perché per essere qualcuno, e sentirsi qualcuno, sulla rete, basta odiare per partito preso.

Che poi alla fine, insomma, nessuno dei suddetti quarantenni potrà fare a meno di Xbox One, ma questo è un altro discorso.

World of Warcraft: Mists of Pandaria. Facciamo le pulci ai panda!

World of Warcraft: Mists of Pandaria. Facciamo le pulci ai panda!

eXistenZ #15 – Quel fuckin' nightmare di Super Mario Bros

eXistenZ #15 – Quel fuckin' nightmare di Super Mario Bros