Dyad sarà giocabile alla GDC. Un attimo, cos'è Dyad?

La stringatissima notizia è che Dyad sarà giocabile alla Game Developers Conference di San Francisco, che apre oggi i battenti e che vede come ospiti d'onore il signor giopep e il signor Fotone, inviati da Outcast per godersi un po' di brezza del Pacifico alla faccia nostra. Sperando che i due marrani non si addormentino al primo giorno assistendo a una qualche conferenza sul game design cileno, per essere poi svegliati da una hostess giusto in tempo per prendere l'aereo del ritorno, sarebbe carino che ci facessero sapere cosa ne pensano di questo Dyad, che sulla carta - e in video - pare molto carino. Ecco un filmato di qualche mese fa.

Perché potrebbe piacermi Dyad è abbastanza palese: gameplay ipnotico, possibile induzione del giocatore in stato di trance, flash luminosi qua e là, psichedelia che sbrodola dallo schermo, musica elettronica generata dal gameplay stesso e così via. Più banalmente, riducendo il gioco all'osso, potrebbe essere semplicemente una deviazione di WipEout in salsa puzzle e un po' inacidito.

Se vi aggrada, date un'occhiata al sito ufficiale. Esce su PSN, si spera tra non molto.

Antichamber è l'anticamera della pazzia

Hawken è lo shooter coi mech che mi farà sbavare per tutto il 2012