Outcazzari

Dragon's Dogma parte bene e diventa una serie

Malgrado un certo scetticismo che l'ha affiancato sin dai primi annunci, Dragon's Dogma sembra cavalcare molto bene l'attuale trend dei giochi di ruolo (e azione) fantasy grazie al milione di pezzi distribuiti. Perché sappiamo che "venduti" nel linguaggio del marketing vuol dire "consegnati ai negozi". Nelle vendite reali, il mercato nipponico è in testa con oltre 450.000 unità che ne fanno il nuovo Monster Hunter. Cioé molto popolare in patria, molto meno in occidente.

In ogni caso, Capcom annuncia che Dragon's Dogma diventerà una delle sue "maxiserie" ad ampio respiro, essendo il nuovo brand di maggior successo uscito in Giappone negli ultimi dieci anni (non vogliamo conoscere il poveraccio che ha dovuto studiarsi le statistiche).

Quindi, aspettiamoci vari seguiti, spin-off, prequel e magari qualche divagazione casual per social network, cellulari e tablet. E perché no, un bel gioco di allevamento basato sui draghi.

Dimenticavo: leggettevi la recensione del Signor Destri, così sincera da avere pure le parolacce.

Naruto ricomincia a picchiare le console

Racconti dall'ospizio #3 - L'importanza di chiamarsi Premoli

Racconti dall'ospizio #3 - L'importanza di chiamarsi Premoli