Dead or Alive: arriva la next-gen!

Siamo in quel periodo in cui le chiacchiere sulle caratteristiche delle console di nuova generazione si fanno più insistenti, e con loro la nostra curiosità per scoprire quali meraviglie tecnologiche gli sviluppatori sapranno tirar fuori dalle nuove configurazioni hardware.

Di solito è EA che mostra qualcosa per prima, usando le sue simulazioni sportive (intanto basta quadruplicare la risoluzione degli screenshot di giochi già fatti e aggiungere due effetti via Photoshop per generare un primo OOOHHH!), ma questa volta le prime, conturbanti immagini di un gioco "Next-Next-Gen" arrivano dal Giappone.

È Team Ninja ad aprire le danze: bruciato dalle pessime recensioni di Ninja Gaiden 3, e imbufalito a causa del sorriso sornione con cui Itagaki-san in questi giorni si mostra in ogni occasione, il team giapponese ha deciso che è venuto il momento di tornare a stupire. E lo fa con l'altro suo grande franchise, Dead or Alive, ristrutturato per l'occasione partendo dalle fondamenta. O, potremmo meglio dire, riportato allo stato di creta nelle mani dello sviluppatore.

DoaMud

Dead or Alive: Mud Wrestling è infatti il nome in codice di questo nuovo picchiaduro: dalle prime immagini mostrate, si nota chiaramente l'abbandono dello stile precedente, per una decisa e netta sterzata verso il realismo. Si mormora che una vera e propria sessione di casting abbia impegnato il team nell'ultimo anno, allo scopo di trovare le protagoniste più adatte a questo nuovo episodio (e forse questo è uno dei motivi per cui Ninja Gaiden 3 si è rivelato un prodotto... distratto!)

Lunghe sessioni di Motion Capture hanno consentito la riproduzione in-game delle movenze delle fanciulle, che - pare - siano state scelte in base a un unico parametro: sui seni delle candidate dovevano trovare posto gli oltre 48.000 sensori di mo-cap specifici e necessari per la simulazione del "rimbalzamento". E il risultato dev'essere notevole, visto che una nota catena di ristoranti americana famosa per l'apprezzamento di determinate caratteristiche fisiche ha deciso di sponsorizzare il gioco con un bel po' di "product placement"!

Simulazione procedurale del fango, un core dedicato alla fisica di ogni seno, trecentocinquantamila fotografie scattate sulla pelle di ogni modella "reale" per realizzare texture semplicemente perfette, mosse speciali a go-go, animazioni di un realismo mai visto prima e, soprattutto, una modalità "Adult Only" in cui sarà possibile attivare combo specifiche per strappare i vestiti, già presenti in minima parte e per onor di firma, dal conturbante corpo dell'avversaria di turno

Questo è quello che promette Team Ninja per il suo reboot sulle console di nuova generazione. Non ci resta che attendere per vedere se, questa volta, lo sviluppatore giapponese saprà mantenere le promesse. Intanto possiamo rifarci gli occhi con questi scatti tratti dalla versione Alpha del gioco: siamo pronti a scommettere su livelli di hype allucinanti per questo titolo, voi?

 

 

 

[ESCLUSIVA] Una new entry nel cast di Street Fighter X Tekken!

Sturmwind svolazza (e spara) su Dreamcast