Outcazzari

Da New Guyz: avventura o cartone animato?

Questo è l'eterno dilemma del genere adventure, che negli anni ha subito vari stravolgimenti per una conclamata mancanza di appeal sul pubblico moderno. Da New Guyz: Day of The Jackass è sicuramente più vicino a Full Throttle che non a Monkey Island e quindi appartiene alla divagazione più moderna (e spesso più criticata) delle avventure. Creato dal team newyorchese Wadjet Eye Games, noto grazie a Gemini Rue, viene distribuito online per la modica cifra di 9,99 Dollari. Meno di 8 Euro, per un titolo che vi terrà compagnia qualche ora o qualche giorno, in base alla vostra esperienza in materia. Andando con ordine, l'ambientazione è il wrestling semi-professionistico a stelle e strisce, con uno sgangherato terzetto di atleti incastrato in guai più grandi delle loro misere carriere. Dopo aver vinto (o meglio rubato) il titolo, uno dei New Guyz scompare in circostanze misteriose per quello che sembra un classico rapimento. Brain, questo il nome del wrestler (è il classico nerd dei fumetti) è letteralmente svanito e toccherà ai suoi compagni, Simon e The Defender, risolvere il caso.

Va detto che sin dal principio viene usato un tipo di narrazione "televisiva" sottoforma di scene costruite come episodi di un telefilm e protagonisti che si alternano rapidamente. Lo stesso Brain, che viene rapito all'inizio della storia, è un personaggio giocabile nella spassosa scena di avvio. In questa anteprima, lo vediamo barare clamorosamente in un incontro e vincere il titolo, attirando su di sè l'odio degli altri wrestler. Che non possono farsi giustizia, in quanto il "colpevole" viene rapito mentre scappa dalla folla inferocita.

In quanto a struttura di gioco e interfaccia, siamo sui canoni classici delle avventure grafiche con un sistema "punta e clicca" e il controllo gestito interamente via mouse. Per fortuna c'è un inventario e una buona selezione di oggetti da raccogliere che potremo (e dovremo) combinare tra loro. Pur essendo lontanissimi dai fasti di Sam & Max, che ha praticamente lanciato il sottogenere cartoon, ci sono fasi in cui è necessario fermarsi a riflettere, per superare un dato enigma. Gli stessi puzzle rimangono quasi sempre nel campo della logica e dimostrano un buono studio a livello di progettazione. Ogni evento è collegato a quello successivo ed ogni meccanismo ha una soluzione coerente con la scena in cui ci troviamo. Se siamo bloccati, è solo colpa nostra.

Sotto il profilo tecnico, la grafica non fa certo gridare al miracolo tanto che si ha spesso l'impressione che sia stata realizzata via Paint. Lo stile è quello tipico dei cartoni animati americani, quindi forme molto stilizzate e una generale mancanza di dettaglio. D'altro canto, le animazioni sono di buona qualità e sono presenti diversi dettagli che sollevano il quadro generale. Ad esempio, nel sonoro con un'ampia scelta di effetti e musiche orecchiabili, affiancati da un ottimo doppiaggio. Le voci, in inglese come tutto il gioco, sono a livello di produzioni più blasonate, grazie a numerosi accenti e dialoghi raramente banali.

In definitiva, Da New Guyz: Day of the Jackass offre più sostanza di quanto non possa emergere all'inizio, quando le scene si susseguono secondo un copione molto rigido, proprio come nel Wrestling. Avanzando, si aprono più location ed enigmi da risolvere, mentre la storia si arricchisce di retroscena e scene spassose (l'umorismo domina ogni dialogo). Peccato che la grafica, in bassa risoluzione e nemmeno widescreen, dia al tutto un aspetto troppo grezzo e amatoriale.

Per fortuna, Wadjet Eye Games mostra di conoscere la materia Adventure negli aspetti che più contano, cioé l'atmosfera e la varietà dei puzzle proposti. Quindi, un "sette" di incoraggiamento ci sta tutto.

Voto: 7

La paura è che Silent Hill Downpour non faccia paura

Niente PvP per Diablo III al lancio