Boardcast #54 - Giochi sotto l'ombrellone

Boardcast è la nostra rubrica dedicata al mondo dei boardgame. Ogni settimana vi raccontiamo un gioco diverso, parlando anche di eventuali versioni digitali e condendo il tutto con approfondimenti e notizie per curiosi e appassionati. Giochi sotto l'ombrellone. O a bordo piscina. O in campeggio. O dovunque stiate per passare le vacanze e vogliate magari trascorrere una mezzoretta con gli amici davanti a un mazzo di carte e qualche pedina. Di certo, in valigia non possiamo mettere giochi da tavolo con chissà quale scatolone, per non parlare di quelli troppo pesanti. Qui vi presento dunque una manciata di giochi raggruppati all'insegna della facilità di trasporto e di un certo livello di immediatezza. Perché dopotutto fa caldo e di ragionare troppo davvero non è il caso, no?

Il recentissimo Targi, ad esempio, passato in questa rubrica proprio la settimana scorsa, è un ottimo candidato per le coppie col vizietto del gioco da tavolo che hanno ancora uno spazietto in valigia: la scatola abbastanza compatta contiene un gioco davvero valido e anche abbastanza vario partita dopo partita. Peccato che serva un po' di spazio sul tavolo, ma direi che si presta decisamente bene per un tavolino di hotel o da campeggio.

Sempre qui su Boardcast sono passati nei mesi scorsi alcuni giochi che calzano a pennello per le vostre valigie, sia in termini di dimensioni che di spensieratezza. Pigliamo ad esempio Fantascatti (recensito qui assieme al suo seguito, Fantascatti 2): è contenuto in una scatola decisamente piccina, può essere "apparecchiato" ovunque, anche su un telo da mare, e si spiega davvero in un minuto. È la classica tipologia di gioco che "fa gruppo", capace di incuriosire e interessare anche chi non ha mai avvicinato un boardgame neppure di striscio.

Dobble: confezione

Compagno da viaggio ideale di Fantascatti è l'altrettanto portabilissimo Dobble, anche lui già trattato qui in Boardcast: una piccola scatolina metallica, un mazzetto di carte e un gioco che può divertire anche gruppi abbastanza numerosi (fino a otto partecipanti). Certo, magari evitate di giocarci proprio vicino all'acqua, dal momento che le carte rotonde che utilizza non sono proprio imbustabilissime...

Sempre immediati, portabili e già recensiti qui su Boardcast sono il rapidissimo Panic Lab (anche lui con la scatolina di metallo: che lo facciano apposta per le vacanze?) e il particolare (nonché cooperativo) Hanabi, in grado di generare situazioni decisamente esilaranti col giusto gruppo di persone.

Una caratteristica importante dei giochi da tavolo "vacanzieri" è la capacità di coinvolgere gruppi di persone più numerosi del solito: purtroppo non sono poi moltissimi i giochi capaci di farlo senza perdere in qualità. Tra quelli consigliabili c'è Bang! (già recensito qui), il gioco western di daVinci Games che supporta fino a otto partecipanti con un set di regole non banali: in particolare, la presenza dei ruoli segreti dei giocatori garantisce un elevato tasso di divertimento e rende il setup delle partite abbastanza vario. Quella del "ruolo segreto" è una meccanica di gioco che troviamo anche in altri due giochi particolarmente "vacanzieri": il classico Citadels, gioco di carte per 3-7 giocatori disponibile da qualche anno anche in versione italiana (Giochi Uniti) e l'altrettanto classico Saboteur, pubblicato in Italia da Dal Negro (si, lo trovate anche in tabaccheria, se siete fortunati) e capace di supportare ben undici partecipanti, a patto di avere a disposizione un tavolo (o un telo) abbastanza grande.

Lupus in Tabula

E se aveste a che fare con comitive molto numerose? In questi casi è difficile trovare giochi "elaborati" che funzionino bene in gruppi composti da molte persone: meglio puntare dunque verso qualche valido party game che possa divertire senza troppo impegno. Il "prototipo" di questo tipo di giochi è Lupus In Tabula, versione italiana edita da daVinci Games del classico Werewolf. Un gioco di bluff e ruoli segreti quasi totalmente basato sull'interpretazione, che riesce a supportare fino a ben ventiquattro partecipanti, permettendo di dare vita a partite solitamente divertenti e spensierate. E se proprio vi dovesse piacere tanto, c'è anche disponibile l'espansione intitolata La Vendetta della Lupa Mannara, che aumenta il numero di giocatori a trenta e aggiunge alcune interessanti caratteristiche. In pratica, con uno di questi fate giocare mezzo camping: più di questo proprio non saprei che consigliare. Buone vacanze!

Old! #21 – Luglio 1973

Paperback #23 - Farewell, Richard Matheson