Boardcast #45 - Le botte di Krosmaster Arena in anteprima

Boardcast è la nostra rubrica dedicata al mondo dei boardgame. Ogni settimana vi raccontiamo un gioco diverso, parlando anche di eventuali versioni digitali e condendo il tutto con approfondimenti e notizie per curiosi e appassionati.

Sabato e domenica scorsi (6 e 7 aprile) si è svolta a Modena, Play, convention/fiera dedicata ai giochi (da tavolo, di carte, di ruolo, per bimbi) e ho avuto modo di provare il nuovo gioco da tavolo ambientato nell’universo di Dofus e di Wakfu (ve ne ho parlato ieri qui su Librodrome nella recensione di Pandala), MMORPG, ossia gioco di ruolo on line, francese.

Il boardgame si chiama Krosmaster Arena, edito dalla Ankama (ovviamente) ed è uno skirmish, ossia un gioco di scaramucce brevi tra personaggi su plancia. Il gioco in sé è molto semplice, si può giocare in uno contro uno o a squadre. Si hanno a disposizione dei personaggi, che si muovono su una plancia quadrata, ognuno dei quali con delle specifiche caratteristiche di punti movimento, punti vita e punti azione.

I giocatori si spostano, si menano o si curano a seconda delle loro caratteristiche: ogni personaggio ha due attacchi diversi, dal costo diverso che agiscono in modo diverso e che possono causare danni diversi all’avversario. Dei dadi consentono di potenziare l’attacco, di schivarlo o di respingerlo. Si può combattere a distanza o in mischia.

La cosa simpatica di Krosmaster Arena è che la plancia di gioco è come l’ambiente di un videogame. Ci sono gli alberi, le casse e i cespugli, che possono essere rotti (usando gli attacchi) e, una volta distrutti, restituiscono monetine che il giocatore può prendere. Le monete servono ad acquistare dei potenziamenti. Scopo del gioco è mandare K.O. l’avversario (o gli avversari). La grafica, come tutto in Dofus e Wakfu, è estremamente accattivante e i personaggi, ognuno con la propria miniatura, sono incredibilmente curati e simpatici.

Purtroppo, con una sola partita alle spalle non mi è possibile valutare a fondo la qualità del gioco. A prima vista sembra molto semplice, intuitivo e veloce, ma allo stesso tempo m’è parso di notare uno sbilanciamento nel set base, o forse si tratta solo di uno sbilanciamento nella composizione delle squadre al tavolo di prova.

Oltre al set base composto da 8 personaggi Krosmaster con le relative carte personaggio, da una plancia di gioco double face e svariate altre cosucce, Ghenos, la società che lo distribuirà in Italia e che ne ha curato la localizzazione (quindi sì, esce in italiano), ha previsto dei pledge nella campagna pre-ordini, per cui per 50/80/160 euro saranno disponibili un Pacchetto Base, un Pacchetto Super e un Pacchetto Deluxe. Saranno disponibili SOLO per la campagna preordini delle statuette promo e gli scenari in resina invece che di cartone.

Sul sito di Ghenos potrete trovare tutte le informazioni in merito, e anche un video trailer del gioco. sarà comunque possibile successivamente acquistare separatamente altri personaggi per espandere le proprie squadre e variare le formazioni. Invece, se volete provare Krosmaster Arena, è disponibile la versione online all’indirizzo http://www.krosmaster.com/it. Il gioco sarà disponibile in Italia a settembre.

Krorsmaster Arena sembra un gioco promettente, e ne riparleremo sicuramente qui su Boardcast non appena avremo modo di giocare a fondo la versione in italiano.

Colossus Escape corre su iOS e Android

Arriva un Monkey Island amatoriale... e invece no