Boardcast #33 - Giochi sotto l'albero di Natale

Boardcast è la nostra rubrica dedicata al mondo dei boardgame. Ogni settimana vi raccontiamo un gioco diverso, parlando anche di eventuali versioni digitali e condendo il tutto con approfondimenti e notizie per curiosi e appassionati. Ammettetelo: per l'ennesima volta non sapete cosa mettere sotto l'albero di Natale, vero? Che cosa regalare al fratello/figlio/zio/nipote/cugino di turno? Beh, pensateci bene: molto probabilmente tutti loro hanno trascorso qualche decina o centinaia di ore della propria vita davanti al tabellone di Monopoli, Risiko!, Non T'Arrabbiare, Scarabeo o chissà quale altro boardgame anni '80. E magari se ne sono dimenticati. Non vi pare il caso di rinfrescare loro la memoria?

Lo so, regalare un gioco da tavolo non è semplicissimo. Innanzitutto, bisogna trovare qualcosa che non sia troppo complesso (sennò la gente fugge via e gioca a Tombola) e al tempo stesso non troppo "stupido" (nel senso di troppo elementare e poco avvincente - sennò la gente fugge via e gioca a Il Mercante in Fiera). Nelle scorse puntate di Boardcast, sono circolati alcuni consigli che possono decisamente funzionare.

Ad esempio, come "regalini" non troppo dispendiosi ma molto efficaci ci sono Fantascatti o Dobble, scatoline piccine che vi portate a casa per una quindicina di euro e che contengono passatempi sorprendenti e "acchiappanti" (ottimi anche per il collega musone, per dire). Volendo approcciare qualcosa di altrettanto poco costoso ma leggermente più complesso, c'è il sempreverde Bang!, con cui i parenti possono tra l'altro appianare qualche divergenza di lunga data riempiendosi di pallottole.

Anno Domini

Se invece volete puntare a scatole più voluminose che fanno scena sotto l'albero (perché anche le dimensioni contano), oltre ai già citati (e validissimi) Duplik e Dixitesiste tutta una serie di "party game" che possono fungere da surrogati ai più classici Trivial Pursuit e Taboo (comunque sempre validissimi regali). Ad esempio, la dvGiochi (ex daVinci Games, editrice di Bang!) ha recentemente lanciato una serie di giochi da tavolo per famiglie decisamente validi. È il caso ad esempio della serie di Uppsala, boardgame basato sulla geografia che risulta educativo, poco costoso (sui quindici euro per ciascuna delle tre versioni disponibili) e tutto sommato anche divertente.

Las Vegas Party

Sempre dvGiochi ha tradotto in italiano appunto la serie di Anno Domini, party game tematici in cui bisogna dimostrare la propria conoscenza della storia posizionando nella giusta sequenza temporale gli eventi indicati sulle carte. Di Anno Domini esistono ben quattro diverse versioni, che trattano di Spettacolo, Sport, Arte e Scienza, tra l'altro completamente mischiabili tra loro. Sia le confezioni di Uppsala che di Anno Domini sono disponibili per circa quindici euro, rappresentando così un'idea regalo abbordabile e intelligente. Ultimo consiglio in casa dvGiochi è rappresentato da Las Vegas Party, edizione italiana dell'apprezzatissimo (negli USA) Wits & Wagers, una simpatica variante del classico Trivial Pursuit in cui, oltre a porre le domande, i giocatori scommetteranno sulle risposte degli altri. Las Vegas Party è venduto in una confezione più corposa dei giochi precedentemente citati ed è disponibile al prezzo di 29,90 euro.

Fuori di Rotella

Passando in casa di un altro editore italiano particolarmente orientato ai family-game - cioè Red Glove - procedo segnalando due possibili regali adatti a tutta la famiglia. Il primo è FotoSafari, gioco dal formato tascabile che quest'anno ha vinto il premio come Miglior Gioco di Carte a Lucca Comics & Games - se volete maggiori dettagli potete consultare questo episodio di Boardcast. Con un costo di circa 10 euro, FotoSafari è il classico regalo adatto a tutte le situazioni, specie considerando il regolamento snello e approcciabile da chiunque. Il secondo consiglio riguarda Fuori di Rotella, gioco di bluff a sfondo "robotico" che ha, tra gli altri, il pregio di "coprire" tavolate piuttosto numerose, riuscendo a supportare bene otto giocatori. Ne avevo già parlato in passato e, dopo averlo provato, posso confermarne la qualità: è semplice da spiegare, veloce da giocare e per nulla banale. Anche questo sotto l'albero di Natale ci starebbe proprio bene.

Monopoly Deal

In caso siate in cerca di regali che costino poco e che risultino comunque simpatici, segnalo che Hasbro, storico produttore di Monopoly, ha pubblicato in Italia una serie di giochi di carte basati sui suoi boardgame più noti. Si tratta ad esempio di Monopoly Deal, card-game per 2-5 partecipanti che riprende solo alcuni dei concetti del classico Monopoly, applicandoli ad alcune regole snelle e divertenti. Lo stesso concetto di semplificazione è alla base di Cluedo Suspect, gioco di carte per un massimo di cinque partecipanti che tenta di riproporre l'ambientazione del più classico dei murder-game. Analogamente, Trivial Pursuit Steal e Pictureka Card Game sono buone rielaborazioni in formato di gioco di carte di classici party game. Considerando che questi giochi sono acquistabili per una manciata di euro (meno di dieci) anche in supermercati e centri commerciali, rappresentano un'ottima scelta per degli omaggi natalizi intelligenti. E, chi lo sa, magari vi salveranno dall'ennesima partita a Tombola?

Sector Strike si ama e si odia, ma più la seconda

(Quasi) tutte le offerte natalizie di Xbox Live