Blu Brothers #8

Non devono salvare un orfanotrofio pieno di debiti e non sono nemmeno inseguiti da una banda di neonazisti bifolchi. La missione dei Blu Brothers di Outcast è analizzare scrupolosamente (e quindicinalmente) i migliori Blu-ray del momento disquisendo amabilmente di compressione, soundstage multicanale, bordate del sub, grana e rumore video. E vista la mole di materiale che giunge quotidianamente a casa dei due fratelli blu, non ve ne liberete tanto facilmente.

News

Dopo Indiana Jones e Lo Squalo anche un altro classico spielbeghiano (forse "il" classico per eccellenza) sta per approdare in alta definizione. Sto parlando di E.T. L'extraterrestre, uno dei titoloni di Mr. Spielberg che mancava ancora in Blu-ray e che Universal pubblicherà in Italia il 24 ottobre in una Anniversary Edition molto ricca di contenuti. Anche se Universal Italia non ha ancora rilasciato il comunicato stampa ufficiale, dovremmo trovare quasi sicuramente gli stessi contenuti del Blu-ray americano atteso negli USA per il 9 ottobre, mentre audio e video saranno restaurati per l'occasione e per la gioia dei fan italiani sarà presente una traccia multicanale con il doppiaggio originale di trent'anni fa. Come extra aspettiamoci invece una nuova intervista a Steven Spielberg, molti materiali dal dietro le quinte raccolti dal direttore della fotografia John Toll, scene tagliate, un making-of, la reunion del cast, uno speciale che analizza la storia del film dallo script al set, una featurette sulla colonna sonora e altri filmati già presenti nella Special Edition in DVD di qualche anno fa.

Il 29 agosto Warner Home Video pubblicherà invece in Blu-ray l'alquanto orrido Spawn in versione Director's Cut, che i ben informati si ricorderanno già qualche anno fa in versione DVD a due dischi grazie all'allora attivissima Cecchi Gori HV. Il film di Mark Dippé, che dopo questo orrore fumettistico è praticamente scomparso dai radar hollywoodiani finendo per girare degli orridi Garfield in CGI "straight to video", non fu un vero e proprio flop e arrivò a incassare oltre 70 milioni di dollari in tutto il mondo quando ancora i supereroi su grande schermo si contavano sulle dita di una mano. Eppure il risultato, soprattutto se rivisto oggi, continua ad essere tra l'imbarazzante e lo scult trash e quindi segnalo con piacere questo Blu-ray con video in 1.85:1 1080p e audio italiano in Dolby Digital 5.1. Le recensioni oltreoceano parlano di un quadro audiovisivo più che discreto (il film ha ormai quindici anni alle spalle), mentre gli extra con video in SD offriranno sei speciali per oltre 70 minuti di durata, alcuni videoclip musicali e un commento audio dello stesso Dippé e di Todd McFarlane.

Mmm allora facciamo un po' di conti. Di Blade Runner sono già state pubblicate quattro edizioni in DVD (Director's Cut, The Final Cut, Ultimate Collector's Edition con e senza valigetta), mentre per il 25° anniversario del film Warner ha rilasciato anche un'edizione in Blu-ray a due dischi. Dovrebbe essere abbastanza anche per il fan filologicamente più disperato e invece no. Quest'anno infatti si festeggia il trentesimo compleanno del capolavoro di Ridley Scott e Warner ha pensato bene di rieditare il tutto in Blu-ray per una seconda volta con la Blade Runner: 30th Anniversary Edition attesa negli USA il 23 ottobre. Purtroppo non c'è ancora nessuna data per l'Italia, ma dovremmo vederla poco dopo e comunque entro le festività natalizie per la gioia di tutti gli esegeti di Rick Deckard e compagnia androide. Questo prossimo cofanetto conterrà ben quattro dischi e cinque versioni del film,ovvero la rara workprint, i due theatrical cut del 1982 (americano e resto del mondo), il director's cut del 1993 e il Final Cut del 2007. Sui dati tecnici non si sa ancora nulla, mentre a livello extra Warner inserirà le dieci ore di contributi filmati già viste nella Ultimate Collector's Edition, più di 1000 nuove foto, il documentario del 2007 Dangerous Days e sei ulteriori featurette. Ma non è finita qui visto che ci sarà anche un bel digibook di 72 pagine con foto inedite dal set e memorabilia fotografiche di ogni genere. Il prezzo? 65 dollari, che da noi diventeranno magicamente 65 euro. [F.D.]

Paranormal Xperience

Prendete una location vagamente suggestiva (in questo caso un paesino abbandonato sulle colline spagnole), mettete insieme il classico gruppo di studenti con rivalità, antipatie e patemi dal passato, andate sul sicuro con occultismo, dottori impazziti, torture truculente (ma non troppo) e girate il tutto con la Red in 3D per assicurarvi il passaggio nei multiplex… e il film(accio) è servito! La formula è vista e stravista, i dialoghi sono imbarazzanti, gli effetti spiattellati in faccia allo spettatore per il 3D di più, la tensione latita e giunti al termine ci si chiede perché il tutto sia durato quasi un’ora e mezza quando la metà sarebbe stata già sovrabbondante.

A quanto pare lo scarso successo del film in sala ha scoraggiato Moviemax dal produrre un’edizione Blu-ray 3D per l’home video e francamente visto il film non mi sento di biasimarla. Le riprese effettuate con la Red assicurano un’immagine ricca di dettaglio e nitida, certamente poco cinema-like ma che almeno prova a proporre qualcosa di diverso a livello fotografico con la colorimetria ocra molto calda e un’insolita abbondanza di scene luminose. Le tracce audio propongono un missaggio coinvolgente che sfrutta come da copione i canali surround, il sub e la dinamica per incrementare la tensione e creare i classici colpi ad effetto (in realtà telefonatissimi, ma non è certo colpa del Blu-ray…). Sempre chiari e ben percepibili i dialoghi, più presenti in scena rispetto alla versione originale in cui vengono talvolta “sopraffatti” dal resto del messaggio sonoro. Non ci sono extra ad eccezione dei trailer HD del film e di altri titoli Moviemax. [P.B.]

Film 3

Blu-ray: 7 (Video 8 - Audio 8 - Extra 2)

The Sniper

O.J., un giovane poliziotto entra a far parte della squadra di tiratori scelti di Hong Kong mostrando da subito doti eccezionali. Il capo istruttore Hartman lo addestra con severità ma O.J. ha un’attitudine ribelle che il sergente fatica a controllare e i due dovranno fare i conti con Lincoln, il più abile dei cecchini (nonché ex-compagno di squadra di Hartman) uscito di prigione con una folle sete di vendetta. Una narrazione un po’ confusa impedisce al film di decollare nella prima parte e i personaggi bidimensionali non aiutano a immedesimarsi nella vicenda. Dove Dante Lam dimostra invece di padroneggiare appieno il mezzo cinematografico è nelle adrenaliniche e spesso sopra le righe scene d’azione. Il successivo Fire of Conscience mostra un miglior bilanciamento tra azione e introspezione, ma anche The Sniper offre un discreto intrattenimento per gli amanti del genere.

Tucker e Far East Film mostrano sempre una cura superiore alla media per le proprie edizioni e anche The Sniper non fa eccezione, pur essendoci qualche piccolo appunto da fare. Positivo il comparto extra, che offre il making of, le scene tagliate e un’ intervista di approfondimento sul film di Stefano Locati realizzata ad hoc per questa edizione. Anche il video denota cura adeguata nel trasferimento digitale, anche se il master mostra alcune discontinuità, in parte riconducibili a particolari filtri e effetti applicati a livello fotografico. Ecco allora apparire qualche lieve scalettatura in alcune sequenze con interventi CGI e una grana che passa dalla leggera velatura a una copertura ben visibile (e con qualche punto bianco). Il livello di definizione è però mediamente molto elevato mantenendo il quadro sempre su livelli tra il discreto e il pienamente appagante. Dove invece il Blu-ray da il meglio è nella strepitosa traccia DTS-HD Master Audio (persino più “pompata” in italiano rispetto alla versione originale). Già dalla prima scena sotto il diluvio si evince la superba dinamica e la precisa collocazione degli effetti sui canali, due costanti durante l’intera visione a cui si aggiungono colpi precisi del su e spettacolari panning in tutte le direzioni. [P.B.]

Film 6,5

Blu-ray: 8 (Video 7,5 - Audio 9 - Extra 6,5)

Dragon's Dogma 2 riparte dal primo capitolo

Sega porta I Cavalieri dello Zodiaco sulla rete