Blu Brothers #7

Non devono salvare un orfanotrofio pieno di debiti e non sono nemmeno inseguiti da una banda di neonazisti bifolchi. La missione dei Blu Brothers di Outcast è analizzare scrupolosamente (e quindicinalmente) i migliori Blu-ray del momento disquisendo amabilmente di compressione, soundstage multicanale, bordate del sub, grana e rumore video. E vista la mole di materiale che giunge quotidianamente a casa dei due fratelli blu, non ve ne liberete tanto facilmente.

News

Battleship è il classico giocattolone tutto CGI e testosterone con alieni un po' tonti, soldati coraggiosi e patriottici, tonnellate di piombo e pochi neuroni in circolo, anche se alla fine fa bene il suo dovere e Rihanna impegnata con la contraerea è già un delizioso scult. Universal pubblicherà il Blu-ray italiano di Battleship il 5 settembre e si tratta di un'edizione particolarmente ricca di extra, anche se la traccia italiana in semplice Dolby Digital 5.1 grida sempre vendetta per un film di questo tipo. Il video in 2.35:1 1080p - AVC non dovrebbe invece deludere, mentre i contenuti speciali saranno i seguenti: Finale alternativo: Previsualizzazione, USS Missouri: Vip Tour, Preparandosi alla battaglia, Tutti gli uomini sul ponte: Il Cast, Dare inizio alla battaglia, Comandante Pete, Gli Effetti visivi di Battleship e Battleship: il Trailer del Videogioco.

Se amate il cinema di Tim Burton e non ne potete più del Johnny Depp in versione pirata-rockettaro, segnatevi il 18 settembre, data in cui Warner Home Video pubblicherà in Italia il Blu-ray di Dark Shadows. Non che sia uno dei migliori Burton di sempre, ma il tono leggero tra commedia nera e tradizione vampiresca riserva comunque qualche bel momento e con una Eva Green così si può andare tranquilli. Come da tradizione Warner riserverà il DTS-HD Master Audio alla sola traccia inglese, mentre per l'italiano è confermato il Dolby Digital 5.1. Maggiori soddisfazioni dovrebbero venire dal comparto extra, che offrirà una modalità di visione denominata Maximum Movie Mode, una featurette sul cast, uno speciale sull'omonima serie TV degli anni '60 e tre ulteriori approfondimenti sul film (Regia di Tim Burton, Successo di Box Office e Genere).

Dovremmo riuscire a recensirlo nella prossima puntata di Blu Brothers, ma per ora ci limitano a segnalarne l'uscita. Stiamo parlando de La carica dei 101, classico disneyano del 1961 che dal primo agosto sarà disponibile anche in Italia in Blu-ray in una ricca Special Edition. Il film è stato restaurato per l'occasione e aspettiamoci quindi un quadro audiovisivo di livello eccellente come da tradizione di Walt Disney Pictures per i suoi classici del passato. Il video sarà proposto in 1.78:1 1080p, mentre all'audio italiano è stata riservata una traccia in DTS-HD High Resolution 5.1; interessanti anche gli extra, che stando al comunicato stampa ufficiale offriranno un making of, trailer, spot TV e radio, contenuti musicali, lo speciale Crudelia De Mon: disegnata per essere cattiva e la featurette Sinceramente vostro - Walt Disney. [F.D.]

I più Grandi di tutti

Loris, impacciato trentenne che si prodiga in lavoretti di poco conto, improvvisamente riceve la chiamata di un giovane video maker che vuole realizzare un documentario sulla rock band di cui, 15 anni prima, faceva parte … i “mitici” Pluto. A Loris spetta così il compito di riunire la band, che si era rovinosamente sciolta per litigi e incomprensioni tra il cantante nullafacente Mao, il chitarrista operaio Rino e la bassista eterna ribelle Sabrina. Finalmente una commedia italiana che, pur trattando il classico tema di adulti immaturi mai cresciuti, riesce a proporre un taglio diverso dal solito giocando sull’immaginario rock (caso più unico che raro nel nostro cinema) e sull’ambientazione (e relativa irresistibile “parlata”) della provincia livornese. Leggera (ma non stupida) e divertente nonostante un’inevitabile vena malinconica, questa commedia passata in sordina in sala merita decisamente una seconda chance, proprio come i Pluto.

Buon video quello proposto da Eagle per il film di Carlo Virzì, che offre una definizione oscillante tra il buono degli esterni e il discreto degli interni, che talvolta, specie nelle scene più buie, risentono di una leggera velatura che appare come il mix tra una fotografia che crea volutamente qualche alone sulle luci e una compressione non impeccabile. La resa cromatica è calda e il contrasto abbastanza spinto ma senza eccessi, regalando una visione nel complesso piacevole. L’audio non è certo ricco di effetti ma i brani musicali danno la giusta scossa alla scena permettendo a tutti i diffusori di entrare in gioco e facendo risaltare la buona dinamica della traccia DTS-HD Master Audio. I dialoghi sono generalmente ben riprodotti, con l’eccezione di poche scene in cui risultano un po’ bassi e difficili da comprendere senza agire sul volume. Gli extra offrono un brevissimo backstage, le scene tagliate, le papere, un videoclip e il trailer. Abbiamo visto contenuti più interessanti, ma meglio di niente. [P.B.]

Film: 7

Blu-ray: 7 (Video 7,5 - Audio 7,5 - Extra 5)

Speciale Miyazaki

Non sono certo il primo a lamentarsi della penuria dei Blu-ray italiani a nome del maestro Hayao Myazaki, per non parlare di molti altri titoli di Ghibli Studio ancora assenti sul nostro mercato (e chissà ancora per quanto). I fan del genio giapponese possono infatti contare solo su due film in alta definizione (il capolavoro Lupin III - Il Castello Di Cagliostro e il bellissimo Ponyo sulla scogliera). Il primo, edito da Yamato Video e distribuito da Cecchi Gori HV a inizio aprile di quest'anno, ha potuto contare su un buon lavoro a livello audiovideo (traccia italiana in DTS-HD MA 5.1, video in 1.78:1 1080p di discreto impatto) e su extra più che sufficienti seppur di poco inferiori a quelli della Special Edition in DVD a due dischi. Il secondo, distribuito da Lucky Red, si è contraddistinto per un comparto video da urlo (il master è lo stesso del Blu-ray nipponico) e per oltre due ore di contenuti speciali con speciali, interviste, dietro le quinte e approfondimenti che vorremmo trovare sempre nei Blu-ray del maestro.

La pacchia però finisce qui, almeno fino a fine settembre. Tra circa due mesi infatti (il 26 settembre per la precisione) Lucky Red pubblicherà in Italia altri due classici di Miyazaki come Il castello errante di Howl e Il castello nel cielo, sbarcato a fine aprile nelle sale italiane dopo ventisei anni dalla sua realizzazione (rido per non piangere). I dettagli tecnici del primo film non sono ancora stati svelati, ma si sa già che si tratterà di un'edizione a singolo disco per di più venduta a un prezzo allettante (14,99 euro di listino). Gli extra dovrebbero rimanere gli stessi dell'edizione in DVD a due dischi del 2005, ovvero un trailer del film, un'intervista alla scrittrice Diana Wynne Jones, lo speciale Miyazaki visita la Pixar, la Featurette La Computer Grafica e una versione del film alternativo con i soli storyboard. Un piatto meno ricco rispetto all'edizione a due dischi giapponese, che tra l'altro contiene anche una traccia italiana in Dolby Digital 5.1 e i sottotitoli nella nostra lingua. Per chi è interessato al film segnalo che anche la recentissima edizione inglese di Studio Canal contiene due dischi. Il primo in Blu-ray presente il film con audio e video strepitosi e il secondo in DVD offre quasi due ore di extra; qui però non troverete nessuna traccia o sottotitolo in italiano ma solo in giapponese e inglese.

Anche per Il castello nel cielo Lucky Red non ha svelato nulla su dati tecnici ed extra e possiamo quindi ipotizzare qualcosa basandoci sulle edizioni straniere. Due mesi fa Disney ha pubblicato negli USA un Blu-ray eccellente, con video rimesso a nuovo per l'occasione, traccia inglese in DTS-HD MA 5.1 e versione giapponese in DTS-HD MA 2.0, mentre gli extra si limitano a circa 25 minuti di featurette e speciali con video in HD e agli immancabili storyboard del film. Mi auguro di ritrovare gli stessi contenuti e lo stesso quadro audiovisivo anche per l'edizione di Lucky Red, ma resta il fatto che solo quattro titoli in una filmografia vastissima sono ancora troppo pochi e, almeno per ora, non sono previsti altri Blu-ray da qui alla fine dell'anno. Chissà quindi quanto bisognerà aspettare ancora per vedere in HD La città incantata, Porco Rosso, Il mio vicino Totoro, Principessa Mononoke e Kiki consegne a domicilio, per non parlare delle serie TV degli anni '70 e '80 come Conan, il ragazzo del futuro e Il fiuto di Sherlock Holmes. Nell'attesa potete sempre mettere la vostra firma su questa petizione rivolta a Lucky Red per proporre i titoli dello Studio Ghibli su Blu-ray con la dovuta attenzione in fatto di extra, supporto e realizzazione tecnica. [F.D.]

40 Carati

New York: un uomo sale sul cornicione di un prestigioso hotel e minaccia di gettarsi nel vuoto. Sul posto accorre la polizia e l’uomo richiede espressamente di parlare con una negoziatrice specializzata in questi casi ma il cui ultimo tentativo di salvataggio non è andato a buon fine. La polizia tuttavia non riesce a identificare l’uomo, che non spiega le motivazioni che lo spingerebbero al suicidio. Nessuno immagina che mentre gli occhi sono tutti puntati su di lui, a distanza ravvicinata qualcuno sta per compiere un’audace rapina…Il genere “heist” negli anni è stato proposto in tutte le salse e 40 carati, partendo da una buona idea di base, non riesce ad aggiungere granché di nuovo, assicurando però un’ora e mezza di visione piuttosto avvincente e ben confezionata. Peccato solo per una certa prevedibilità e per un finale decisamente sopra le righe.

Comparto video senza infamia e senza lode per questa recente pellicola: il livello di definizione è generalmente molto buono, specie nelle numerose panoramiche cittadine, mentre negli interni si osserva un’immagine un po’ più morbida anche se si rimane sempre entro livelli discreti. La compressione grazie alla durata relativamente breve del film non sembra risentire del disco a singolo strato, lasciando il quadro sostanzialmente scevro da rumore di alcun tipo. Convincente la traccia italiana, come tradizione Eagle proposta in DTS-HD Master Audio: la sequenza iniziale e le fasi finali del film permettono all’impianto audio di mostrare i muscoli, proponendo qualche buon colpo di subwoofer e evidenziando una dinamica di buon livello e un posizionamento curato degli effetti sui vari canali. Il comparto extra si limita al trailer e a un making of incentrato sulle riprese sul cornicione. [P.B.]

Film: 6,5

Blu-ray: 7 (Video 7,5 - Audio 8 - Extra 4)

PES si trasferisce a Londra?

Sony punta alle famiglie per il prossimo Natale