Blu Brothers #36

Blu Brothers #36

Non devono salvare un orfanotrofio pieno di debiti e non sono nemmeno inseguiti da una banda di neonazisti bifolchi. La missione dei Blu Brothers di Outcast è analizzare scrupolosamente (e quindicinalmente) i migliori Blu-ray del momento disquisendo amabilmente di compressione, soundstage multicanale, bordate del sub, grana e rumore video. E vista la mole di materiale che giunge quotidianamente a casa dei due fratelli blu, non ve ne liberete tanto facilmente.

Breaking Dawn part 2

Breaking-Dawn-Parte-2-Blu-ray-edizione-speciale
Breaking-Dawn-Parte-2-Blu-ray-edizione-speciale

Eccoci finalmente all’"epico finale”che chiude (si spera) anni di isterismo giovanile per l’amore maledetto tra Edward Cullen e la sua novella sposa Bella Swan. La piccola Renesmee, figlia dei due, sta crescendo ma accende subito il contenzioso tra le comunità dei vampiri che vogliono difenderla e i Volturi. Questi credono si tratti di una bambina umana trasformata in vampiro, quindi da eliminare in quanto troppo potente e potenzialmente pericolosa. È il momento della resa dei conti, dunque, e dopo quasi tre ore di nulla, la battaglia è più che benvenuta e inizia sorprendentemente a mietere vittime… o almeno così sembra. Se nei film precedenti mi ero sforzato di mantenere uno sguardo un minimo oggettivo, il colpo di scena che si manifesta all’apice del “turning point” è talmente bieco (per non dire una gran presa per il c***) da far passare la voglia di soffermarsi sulla presunta recitazione, sugli effetti speciali ridicoli e i tempi morti infiniti, quindi… bando a ogni indugio, il giudizio finale è: una cagata pazzesca!

Se siete immuni al fascino dei vampiri della saga ma non lo è chi vi sta attorno, se non altro sappiate che Eagle ha trattato molto bene i fan, con un’edizione di buona caratura tanto nel profilo audiovisivo quanto negli extra. La Special Edition in esame propone il commento del regista lungo il film, una modalità picture in picture, una featurette sulla realizzazione in contemporanea delle due parti di Breaking Dawn, un videoclip musicale e un making of di 93 minuti del film (diviso in sette parti). La qualità visiva è allineata alla prima parte, già dotata di una definizione percettibilmente maggiore degli episodi precedenti e un encoding ben eseguito, che non lascia trasparire artefatti di compressione, ma solo una leggera velatura di rumore sui fondali più scuri e nelle scene più buie. I limiti nella percezione dei dettagli in alcune scene sono tutti da ricercare negli effetti speciali non impeccabili, che talvolta sembrano “ammorbidire” i fotogrammi, ma sulla realizzazione tecnica del disco non c’è da obiettare. L’audio offre una valida ricostruzione multicanale, che si apprezza nelle scene movimentate e negli accompagnamenti musicali, mettendo in luce poche differenze significative tra il DTS-HD MA 5.1 italiano e la versione 7.1 inglese. A livello dinamico, non sono tracce da capogiro, ma svolgono molto bene il loro dovere e la codifica lossless garantisce un’accurata riproduzione dei dettagli. [P.B.]

Film: 3Blu-ray: 8 (Video 8,5 - Audio 8 - Extra 7,5)

Killer Joe

Killer Joe BD
Killer Joe BD

Storie di ordinaria follia Texana. William Friedkin (L’esorcista) torna dopo qualche anno di latitanza dal grande schermo con una pellicola torbida e intrisa di humor nerissimo, ritratto di una famiglia disfunzionale americana qualunque. Chris, il figlio maggiore, è un piccolo spacciatore in debito con un pericoloso boss locale. Per saldare e risollevare la condizione familiare propone al padre (divorziato) e alla sorella di uccidere la madre per incassarne l’assicurazione sulla vita di 50.000 dollari. Chris assolda Joe, poliziotto e sicario professionista, e come garanzia per il servizio mette a disposizione di Joe la sorella minore Dottie. L’accordo è “consumato”, ma il piano non va come previsto e per la famiglia saranno guai seri. Noir cinico e sarcastico che mette in scena la morte della morale, l’annullamento dei confini tra bene e male, con una sceneggiatura al vetriolo (quasi una versione concisa di Tarantino), interpreti perfettamente in parte e un Matthew McConaughey, nei panni del killer, mai così convincente. Come suggeriscono i (geniali) poster americani del film, vi passerà la voglia di mangiare il pollo fritto.

CG Home Video porta Killer Joe nelle nostre case con un trasferimento HD di gran pregio: l’elevatissimo dettaglio offerto dalle riprese effettuate con Arri Alexa si esplicita nei notevoli primi e primissimi piani e negli esterni, ma anche negli interni più cupi la definizione rimane su alti livelli e con una leggerissima velatura di rumore percepibile in alcune scene, senza disturbare la generale nitidezza e compattezza del quadro. La compressione, nonostante il disco singolo strato, appare ininfluente. L’audio, vista la predominanza dei dialoghi, non offre grandi effetti se non in un paio di sequenze che mettono al lavoro la codifica multicanale, ma si fa apprezzare per una buona ricostruzione ambientale (la pioggia nei primi minuti) e un’ottima resa dei dialoghi, anche nella nostra versione doppiata. La traccia lossless assicura poi una riproduzione sonora accurata. La dotazione di extra è invece un po’ povera: offre brevi interviste al regista e al cast (video SD), il trailer italiano e quello originale in HD. Peccato per l’assenza del commento audio di Friedkin, disponibile nel Blu-ray americano Lionsgate. [P.B.]

Film: 8Blu-ray: 7,5 (Video 8,5 - Audio 7,5 - Extra 4)

Le 5 leggende

5_Leggende_BD
5_Leggende_BD

Pitch, alias “l’uomo nero”, dopo anni passati nell’oblio, ha trovato il modo di convertire i sogni dei bambini in incubi ed è pronto a instaurare il suo regno di terrore. A difendere i bambini e la loro immaginazione ci sono però i guardiani: Babbo Natale, il coniglio pasquale, la fatina dei denti e Sandman, ai quali si aggiunge anche Jack Frost, a lungo dimenticato e in cerca dei propri ricordi. Ben poco carismatici, questi guardiani, per essere definiti “leggende”… OK, il film è rivolto più ai bambini che agli adulti, ma non per questo i personaggi devono essere piatti e privi di mordente. Ai grandi, più che una favola, sembrerà di guardare una tech demo di effetti particellari (gli effetti visivi sono ottimi) con un po’ d’azione: anche volendo tornar bambini per un’ora e mezza, di magia e humor qui ce ne sono pochi.

Come spesso accade, l’animazione digitale trae il meglio dal supporto blu e anche in questo caso ci troviamo di fronte a un video al confine del riferimento. Ciò che colpisce di più sono i finissimi effetti creati per la sabbia e il ghiaccio, ma in generale tutte le superfici sono iper dettagliate e i colori sgargianti, uniti al nero profondo delle sequenze con Pitch, fanno il resto. Il bit-rate si attesta intorno ai 30 mb/s per il video, quindi non vi è traccia di compressione anche nelle scene più graficamente complesse. Davvero notevole anche l’audio, che sfoggia una dinamica degna di un blockbuster action o sci-fi, con tutti i canali molto reattivi, effetti di panning tra tutti i diffusori e un sub ben presente quando serve. Attenuano l’entusiasmo solo due elementi: la resa del doppiaggio italiano, un po’ chiuso in frequenza rispetto al resto del messaggio sonoro, e l’inevitabile inferiorità del Dolby Digital 5.1 rispetto allo spettacolare Dolby True HD 7.1 inglese. Sul fronte degli extra, troviamo due giochi via telecomando, anteprime e trailer vari, il commento dei realizzatori, il making of (28’), una featurette sul creatore della storia (6’) e sul cast di doppiatori originale (11’). Nella confezione è incluso anche il film in versione DVD. [P.B.]

Film: 5Blu-ray: 8 (Video 9 - Audio 8,5 - Extra 7)

VGB - Vecchi Giochi Brutti #5

Cosa resterà dell’E3