Anche Final Fantasy X HD è fatto in Cina

Dove andremo a finire? Non bastavano orologi, scarpe, computer, mutande e affini, adesso pure i videogiochi scelgono la strada economica. O magari non è così, e gli studi cinesi Virtuos si dimostreranno all'altezza se non meglio di Square Enix. Di solito fanno porting per cellulari, quindi non ci sta male qualche gesto scaramantico. Fatto sta che il doppio remake in alta definizione (bassa su PS Vita) di Final Fantasy X non è stato curato dalla casa madre bensì da un team esterno, come annuncia la stessa Virtuos. Del resto la legge dell'outsourcing non risparmia nessuno, nemmeno i classici o presunti tali.

E comunque la stessa Virtuos ha collaborato a The Last of Us con vari modelli 3D. Vi sentite già meglio, eh?

Morto un Hitman, se ne fa un altro

Colonel Campbell's Art Soup #44

Colonel Campbell's Art Soup #44