Il sonno dei maya genera Antegods

Il sonno dei maya genera Antegods

Ciondolare fra i padiglioni di una fiera ha sempre il suo perché, lo sostengo da sempre. Puoi imbatterti in un titolo davvero interessante e fuori dall'ordinario, che ti si palesa davanti senza preavviso. Così mi è accaduto alla Gamescom del 2014, mentre camminavo nell'area riservata agli sviluppatori del Vecchio Continente. Lì ho conosciuto Wytze Kamp, uno degli autori di Westerado: Double Barreled, gioco che ho davvero apprezzato e che abbiamo premiato anche su queste pagine. Con Wytze sono ancora in contatto e sentirlo mi fa sempre piacere. Oggi spendo due parole per presentarvi il suo prossimo progetto, un indie dalle premesse singolari che da qualche giorno sta cercando sostegno e visibilità su Fig, piattaforma del crowdfunding all'insegna del rapporto paritario fra sviluppatori e mecenati.

Antegods è uno sparatutto bidimensionale competitivo, un groviglio di proiettili a tema stonepunk, che trae ispirazione dalla mitologia maya. Due squadre si affrontano per la supremazia territoriale, sotto l'occhio vigile di Quetzalcoatl o di chi per lui, schierando il meglio che l'industria bellica ha da offrire. Per ora sono previste quattro diverse unità, che spaziano dal classico carro melee – rozzo ma dalla pellaccia spessa – al raffinato cecchino, esile e punzecchiante dalle retrovie.

Recentemente Antegods ha fatto capolino a The Mix, lo sguardo sul mondo indie della GDC: giopep ha avuto modo di provare questo titolo, un gioco ampiamente incompleto e ancora in stato embrionale. Non vedrà la luce prima del secondo trimestre del 2018, tanto per capirci. Le prime impressioni – così mi racconta – sono comunque positive, è “divertente, con del potenziale, ma c'è tanto lavoro da fare”. Sicuramente ritornerà sull'argomento nell'immancabile reportage dedicato alla fiera marzolina, che sarà pronto... quando sarà pronto, insomma, lo sapete benissimo!

Concludo con numeri e cifre: nel momento in cui scrivo queste righe, Antegods ha raccolto circa 15.500 dollari, a fronte di un traguardo posto a quota 70.000. A prescindere dall'esito, il termine ultimo è fissato al 6 aprile. Nel caso in cui Antegods vi incuriosisca, nulla vi vieta di parlarne e dare il là al passaparola, che è sempre gradito. Dal canto mio faccio i migliori auguri a Wytze e i suoi due compagni di viaggio, Niels Uiterwijk e Tom Rutjens, rispettivamente mastro del codice e responsabile della direzione artistica.

L'ombra della guerra si addensa sulla Terra di Mezzo

L'ombra della guerra si addensa sulla Terra di Mezzo

Snake Pass è veramente una delizia

Snake Pass è veramente una delizia