Lo stra-fregno multidimensionale di Rick and Morty

Lo stra-fregno multidimensionale di Rick and Morty

Rick and Morty, serie animata trasmessa da Adult Swim (oggi giunta alla surrealissima seconda stagione su Netflix), è frutto delle menti malate in culo (nel senso più buono, bello e amoroso possibile) di Justin Roiland e Dan Harmon. Tutto o quasi tutto, al suo interno, è talmente folle, geniale, irriverente, lisergico e come incipriato di arcobaleni di cocaina aliena e multidimensionale, da sbrindellare con incontrollabile gusto qualsiasi gusto pregresso. Il piacere che ne scaturisce non è solo un godimento indebolito, accettato e deviato attraverso uno scaglionamento di conciliazioni, come c'avevano insegnato Matt Groening o Seth MacFarlane. Non è un suo residuo ingenuo e pur irriverente delle idiosincrasie che ci circondano, un riflesso distorto ma possibile della contemporanea quotidianità. Piuttosto, è brutale, immediato, senza alcuna mediazione sociale, non dipende da alcuna logica terrestre, e non può essere sintetizzato da nessuna mentalità, nessuna recensione.

Rick and Morty non è scandaloso, e neppure oltraggioso (il concept originale di uno scienziato che costringeva un ragazzino a leccargli le palle dinanzi a problemi cosmici è stato comprensibilmente smussato/nuclearizzato), ma talmente neutro (perché atopico), da fare il giro dell'universo e diventare fregno, fregno, fregno in modo assurdo. E se stai leggendo Outcast, dovresti riuscire a trovare almeno un gozzilione di motivi per godere immensamente di questo incommensurabile show.

IL TUTTO.

IL TUTTO.

Sembrerebbe una parodia di Ritorno al Futuro misto a Doctor Who (la sigla, la sigla!!!) misto a Futurama misto a un quintale di funghetti allucinogeni che hanno ingurgitato api radioattive provenienti da Ai confini della realtà, il tutto moltiplicato per infiniti mondi possibili, impossibili, paralleli o sbilenchi, come una mirabolante matrioska drogata che lecca le palle di un caleidoscopio fantascientifico mentre si scopa tutto Inception, il film. Se solo i caleidoscopi avessero le palle, ovviamente.   

Nonno Rick (doppiato in italiano dal suadente e bravobravoBRAVO!!! Christian Iansante, che ha già prestato la voce a David Tennant in Doctor Who) è lo scienziato pazzo, stronzo, alcolizzato, che rutta, balbetta, sbrodola, impreca, trascina suo nipote Morty ai confini dell'universo e, nonostante tutto, lo riporta sempre a casa. Perché sa il fatto suo: è pur sempre uno scienziato. PAZZO. Di contorno c'è tutta una tipicissima famiglia americana, con lei (la mamma di Morty) che è medico-chirurgo per cavalli, lui (il padre) disoccupato e la sorella maggiore che [inserire cose a cazzo].

Un mondo di roditori che vivono nel culo delle persone? Stacce.

Un mondo di roditori che vivono nel culo delle persone? Stacce.

Il canovaccio sci-fi di ogni episodio funziona ogni volta alla stra-perfezione, alza continuamente l'asticella superando i confini dimensionali, supercitando spesso e volentieri, ma sempre con tatto e leggerezza. Come quella volta in cui Rick crea Abradolf Lincoler, fusione robot tra Abramo Licoln e Adolf Hitler, o la vera storia di Plutone, o il televisore in grado di ricevere qualsiasi trasmissione da qualsiasi mondo/realtà possibile. E che dovremmo averlo tutti, ora, immediatamente, non è vita questa.  

Un super leader moralmente neutrale, che in realtà è solo un noioso perdente.

Un super leader moralmente neutrale, che in realtà è solo un noioso perdente.

E in tutto questo brodo primordiale di giuggiole e fantascienza, c'è persino una continuity, ci sono tracce di episodi precedenti che ritornano, si flettono e vanno a impreziosire una serie meravigliosa, esilarante, che sa di mojito truccato, blob marziano e metilenediossimetanfetamina. Rick and Morty, su IMDb, ha un voto medio di 9,2 ed è al quattordicesimo posto della classifica dei 250 migliori programmi TV di sempre. Sapevatelo.

E triplo frechete!

GUARDATE RICK AND MORTY!!!!!!!!!!

GUARDATE RICK AND MORTY!!!!!!!!!!

Per dire, Rick and Morty è piaciuto un botto anche a mia moglie, che s'è sparata le due stagioni più velocemente di me. Io ho ricominciato or ora la prima. Ho il vantaggio di non ricordare un cazzo. In effetti, non ricordavo neppure di averle finite. Un loop di fruizione senza sosta. Chi siete? Dove sono? Rick and Morty? Provo a guardare una puntata, dai. Sta su Netflix.

Come on let’s Switch again - Nintendo Switch provato per voi!

Come on let’s Switch again - Nintendo Switch provato per voi!

Uncanny Valley: l'orrore che proprio non ce la fa

Uncanny Valley: l'orrore che proprio non ce la fa