Old! #191 – Gennaio 1977

Old! #191 – Gennaio 1977

Old! è esattamente quella stessa rubrica che da vent'anni vedete apparire su tonnellate di riviste o siti di videogiochi. Quella in cui si dice "cosa accadeva, nel mondo dei videogiochi, [inserire a piacere] anni fa?" Esatto, come su Retro Gamer. La facciamo anche noi, grazie a Wikipedia, pescando in giro un po' a caso, perché siamo vecchi nostalgici, perché è comoda per coprire il sabato e perché sì. Ogni settimana, anni Settanta, Ottanta, Novanta e Zero, o come si chiamano. A volte saremo brevissimi, a volte saremo lunghissimi, ogni singola volta si tratterà di una cosa fatta senza impegno, per divertirci assieme a chi legge, e anzi ci piacerebbe se le maestrine in ascolto venissero a dirci "oh, avete dimenticato [inserire a piacere]".

A gennaio del 1977, la seconda generazione delle console per videogiochi prosegue imperterrita con la messa in vendita di RCA Studio II, macchina prodotta dalla Radio Corporation of America (RCA, appunto). L'output visivo della console è monocromatico, non particolarmente distante da quello dei vari cloni di Pong, e non vengono inclusi dei controller “tradizionali”: si interagisce utilizzando delle specie di tastierini numerici che si trovano sulla superficie della macchina stessa.

Fra i punti forti dell'RCA Studio II si segnalano la presenza di cinque giochi preinstallati e quella di uno switchbox che gestisce contemporaneamente l'uscita video tramite presa antenna e il collegamento alla rete elettrica (una soluzione quasi unica, che non si rivedrà fino all'arrivo dell'Atari 5200). Ma è tutto sommato poca cosa: la console nasce già superata dalla Fairchild Channel F e verrà seppellita poco meno di un anno dopo dall'arrivo del colosso Atari 2600, con appena una decina di giochi su cartuccia pubblicati durante il suo intero ciclo vitale.

L'oroscopo 2017 di Outcast

L'oroscopo 2017 di Outcast

Outcast SOTY 2016

Outcast SOTY 2016