Clamoroso: un video di Mass Effect Andromeda che non sembra una presa per il culo!

Clamoroso: un video di Mass Effect Andromeda che non sembra una presa per il culo!

Ieri era l'N7 Day, festività mondiale istituita di recente ma ancora non riconosciuta dai principali posti di lavoro. EA e BioWare hanno colto l'occasione per regalare al mondo il primo video di Mass Effect Andromeda che fosse un vero (teaser) trailer e non un montaggio dietro le quinte di gente che parla e forse ti mostra piccoli scorci di gioco in flash da mezzo secondo o sui monitor alle spalle della gente stessa. Dubito che arrivi qui molta gente ancora a digiuno del trailer, ma sai mai, includiamolo.

Osservando il trailer e leggiucchiando le informazioni emerse dalla contestuale cover story di Game Informer, si deduce che:

  • la nuova razza aliena c'ha le palle girate nei confronti degli umani e/o qualcuno di quella razza aliena c'ha le palle girate nei confronti degli umani e/o c'è il fratello incazzato di Saren interpretato da Jeremy Irons;
  • questa volta gli alieni siamo noi, sapida metafora che si risolverà nel fatto che gli alieni invasori siamo noi, ma gli stronzi sono comunque loro, quindi giù di cannonate per salvarci;

Il Nomad in una versione preliminare.

  • torna il Mako, ma si chiama Nomad e (sostengono che) sarà molto più veloce, piacevole da controllare e utilizzato per esplorare pianeti in cui ci saranno cose interessanti da fare. Insomma, tutto quello che il Mako non era nel primo Mass Effect. Rimane da vedere se queste dichiarazioni corrisponderanno a realtà o se il Nomad farà la fine del secondo Kinect e verrà eliminato dalla riedizione economica del gioco;
  • prosegue l'evoluzione del sistema di combattimento, in atto fin dal primo Mass Effect e mai doma, da "Sparatutto che si vergogna di esserlo" a "Nascondi le statistiche sotto il tappeto" verso "Sparatutto e basta, dai";
  • non ci sarà più la divisione manichea fra Paragon e Renegade ma sarà tutta una questione di sfumature. Ovviamente si tratta di una bella cosa ma, insomma, son vent'anni che gli sviluppatori di GdR promettono di essere poco manichei, raramente mantengono e in genere non lo fanno quelli di BioWare. Però crediamoci;
  • "il gioco è nuovo, i protagonisti sono nuovi, ma non è una nuova trilogia e sarà una conclusione per la storia della trilogia vecchia e insomma dai l'hai capito che non posso esprimermi chiaramente perché [marketing] e cosa vuoi che ti dica?";
  • ancora una volta, la parte interessante della storia sarà quella legata alle missioni dei singoli personaggi e alle loro vicissitudini personali, anche se non ci sarà un meccanismo di fedeltà come in Mass Effect 2. Ancora una volta, la storia principale sarà molto meno interessante ma ci toccherà seguirla per dare un senso a tutto il resto.

La cover story di Game Informer, chiaramente, sta sulla rivista, comunque in giro si trovano vari riassunti, tipo questo. Il gioco tornerà a manifestarsi durante i Video Game Adwards del primo di dicembre, presumibilmente con del gameplay (anche se tutto quel che si vede qua sopra viene dal motore di gioco, eh!), quindi attendiamo con ansia per ulteriori notizie. Nel mentre, chi ha bisogno di un ripasso sarà lieto di sapere che il secondo e il terzo episodio sono stati inseriti nel mucchio della retrocompatibilità di Xbox One.

Black Mirror? La terza stagione? Frechete in petto?

Black Mirror? La terza stagione? Frechete in petto?

Estate di lacrime in arrivo con il seguito di To The Moon

Estate di lacrime in arrivo con il seguito di To The Moon